I CONSIGLI DEL DR. CONEDERA
I CONSIGLI DEL DR. CONEDERA
Un vero e proprio corso, ricco di informazioni tecniche sui tuoi prodotti preferiti e di consigli su come utilizzarli
Mercoledì, 05 Dicembre 2018 13:43

Delicati & Lana e il problema dell'infeltrimento

L'infeltrimento è un processo che porta a un mutamento della struttura delle fibre della lana, difficilmente reversibile.
Le cause possono essere svariate, ma niente paura! HygienFresh ha la soluzione perfetta!

La Lana

La lana è una fibra naturale di origine animale che deriva dal vello di ovini, conigli e camelidi.
Tra le varie tipologie di lane possiamo ricordare i più famosi e apprezzati: Cachemire, Angora (che deriva da un coniglio), Merinos e Alpaca.

        

Da sinistra: cachermire, angora, merinos e alpaca

La chimica della lana

La lana è costituita da una proteina davvero particolare: La cheratina
La cheratina è una proteina presente in molti mammiferi, ad esempio nell’uomo la cheratina costituisce le unghie ed i capelli.
La cheratina a sua volta è costituita principalmente da un amminoacido: La cisteina.

Molecola di cisteina.

Questo amminoacido contiene all’interno della sua composizione chimica un atomo particolare: lo Zolfo.
Grazie a questo particolare atomo, la cisteina, e di conseguenza la cheratina, crea dei ponti, dei collegamenti, tra i vari amminoacidi chiamati ponti disolfuro.
Questi particolari legami conferiscono alla macrostruttura della cheratina una peculiare struttura di fibra a scaglie, la quale dona le proprietà termiche e di morbidezza alla lana.
Proprio grazie a questa particolarità di ponti tra gli atomi di Zolfo (che ad esempio non troviamo nelle molecole che compongono il cotone) la lana è calda e morbida.

  

A sinistra reazione chimica tra le cisteine per la creazione dei ponti disolfuro. A illustrazione dei vari ponti disolfuro all’interno di una fibra di cheratina.

Tuttavia, queste molecole (le cisteine) ed i collegamenti, i ponti disolfuro, sono sensibili a pH alcalini ed a temperature elevate.
Questi due fattori possono modificare la struttura della cheratina, generando il ben conosciuto problema dell’infeltrimento.


>>> PROBLEMA <<<

L'infeltrimento è un processo che porta ad una modifica del legame tra le cisteine, modificandone i ponti di Zolfo e causando un mutamento della strutturale delle fibre della lana, difficilmente reversibile.
Questo processo può esser causato da :

• Eccessivo calore durante l'asciugatura

• Eccessivo sbattimento durante il lavaggio

• Utilizzo di detergenti troppo alcalini

L’eccessivo calore deve esser inteso su fibra asciutta (secca).
Perchè fintanto che la fibra è bagnata, il calore generato dall’asciugatrice andrà a rimuovere soltanto l’acqua (andando a far evaporare l’acqua nel tessuto), ma una volta rimossa tutta, il calore andrà ad agire direttamente sulla fibra, modificandola irreversibilmente.

Il processo di infeltrimento porta ad un accorciamento delle fibre ed a un ri arrangiamento delle molecole, raramente reversibile, producendo il ben conosciuto restringimento dei vestiti.

Maglione ristretto a causa di un errore di lavaggio e di asciugatura.

In alcuni casi può essere volutamente indotto, come nella follatura, perché infeltrendo la lana essa assume proprietà impermeabili, ma di contro perde la sua morbidezza.
Un altro caso indotto, a livello umano, è la permanente, dove andiamo a modificare volutamente la struttura dei nostri capelli, agendo e modificando il legame delle cisteine (le stesse molecole che costituiscono la lana) tramite un trattamento termico e chimico.

>>> SOLUZIONE <<<

Per evitare e prevenire questo fenomeno il Dr. Conedera vi consiglia:

• Utilizzare appositi detergenti con pH leggermente acidi, come Hygienfresh® LANA & DELICATI o HygienFresh® WOOL & SILK (nel trattamento professionale Wet Cleaning)

• Utilizzare programmi di lavaggio con una meccanica dolce, senza eccessivi sbattimenti

• Lavare a freddo ( massimo 25°C)

• Evitare di asciugare eccessivamente i capi

• Utilizzare additivi o finissanti che contengano particolari molecole e principi attivi nutrienti per le fibre e che possano creare un velo protettivo tali da evitare e prevenire questo fenomeno, come HygienFresh® SFELTRIX o HygienFresh® Soft&Caps (nel trattamento professionale Wet Cleaning)


PRODOTTI CONSIGLIATI

HYGIENFRESH® DELICATI & LANA
è un detergente altamente concentrato con lanolina, pH acido, sistema tampone ed una profumazione intensa e persistente di Latte di Rosa.

Il detergente Hygienfresh® Delicati e Lana è stato sviluppato per pulire e sgrassare dolcemente le fibre della lana, contiene inoltre un particolare complesso per bloccare e mantenere ad un pH corretto il bagno di lavaggio. Questo particolare sistema, denominato sistema Tampone, fissa il pH ad un valore leggermente acido e lo mantiene durante tutto il lavaggio. Inoltre, il sistema Tampone, previene da possibili errori degli operatori nel dosaggio accidentale di prodotti alcalini. Infatti, questo sistema riesce a neutralizzare detergenti con pH alcalini, riportando il bagno di lavaggio al valore corretto per le fibre.
La lanolina contenuta in Hyienfresh® Delicati e Lana re ingrassa e nutre durante il lavaggio la fibra della lana.

Modo d'impiego:
Aggiungere il detergente nella vaschetta della lavatrice con macchina a pieno carico. Ideale sia per il lavaggio a mano che in lavatrice.

Formato:
A39-510Dx12 – 12x1Lt
A39-510K – 10kg
A39-510N – 20kg

HYGIENFRESH® SFELTRIX
è il rivoluzionario prodotto a base di proteine della seta in grado di nutrire, preservare e curare i capi in lana, seta e delicati.

Le innovative proteine della seta, durante l’ultimo ciclo di risciacquo, andranno ad agganciarsi sulle fibre della lana, ricoprendole e creando una nuova struttura. Queste particolari proteine andranno a formare un nuovo strato di fibra della lana, donando una mano ancor più morbida al tessuto, curando e ri generando la fibra e sopratutto eviteranno il problema dell’infeltrimento, perché in caso di errori di lavaggio le fibre ad esser danneggiate saranno quelle create dalle proteine della seta, aggiunte grazie ad Hygienfresh® Sfeltrix.

  

A sinsitra: Immagini al microscopio elettronico (SEM) delle fibre di lana : a) Fibra di lana nuova | b) Fibra di lana dopo 20 lavaggi con normali prodotti | c) Fibra di lava dopo 20 lavaggi utilizzando sfeltrix.
A Destra: Illustrazione della composizione chimica e struttura delle proteine attive della seta.

Grazie alle proteine della seta e al loro importante ed innovativo processo, Hygienfresh® Sfeltrix ha anche la capacità di sfeltrire i capi. Infatti, ricostruendo le fibre della lana, si potranno riguadagnare 1-2 taglie perse a causa dell’infeltrimento, a seguito di un lavaggio sbagliato.
Hygienfresh® Sfeltrix contiene anche lanolina per concludere il trattamento sui tessuti in lana, così da avere, lavaggio dopo lavaggio, una fibra nutrita e rigenerata.

Abbinando Hygienfresh® Sfeltrix con il detergente Hygienfresh® Lana e Delicati si andrà ad effettuare un ciclo ottimale per il lavaggio dei capi in lana, ottenendo dei tessuti puliti, igienizzati,curati, nutriti e con una morbidezza ineguagliabile!

Modo d'impiego:
Aggiungere il circa 10ml/Kg prodotto nella vaschetta dell'ammorbidente durante l'ultimo risciacquo, con un livello d'acqua contenuto.
E' possibile utilizzarlo anche in ammollo per recuperare le taglie perse.
Per recuperare le taglie perse mettere in ammollo il capo con 50 ml di Hygienfresh® Sfeltrix in 5 litri di acqua tiepida, e ogni 15 minuti muovere il capo per distendere le fibre.
Dopo il lavaggio tendere il capo per allungare le fibre. In seguito stirare al rovescio a basse temperature.

Formato:
A48-510Dx12 – 12x1Lt
A48-510K – 10kg
A48-510N – 20kg


Nelle prossime uscite parleremo del sistema professionale Wet Cleaning e approfondiremo i prodotti Hygienfresh® Wool& Silk e Hygienfresh® Soft & Caps.

Letto 3571 volte
Iscriviti alla newsletter
Per gli ultimi lanci di prodotti e notizie

NewsLetter

Sottoscrivi la nostra newsletter e rimani sempre aggiornato sugli ultimi sviluppi, lanci di prodotti, fiere e molto altro!
Privacy e Termini di Utilizzo